Google+

SEGUICI SU

 

 

Sei qui: HomeNewsIn evidenza

News

BANDO ISI 2017: AL VIA I NUOVI INCENTIVI INAIL PER LA SICUREZZA

Dal 19 aprile al 31 maggio 2018 i nuovi incentivi INAIL alle imprese per la realizzazione di interventi in materia di salute e sicurezza sul lavoro.

L’Avviso pubblico Isi 2017 ha l’obiettivo:

  • di incentivare le imprese a realizzare progetti per il miglioramento documentato delle condizioni di salute e di sicurezza dei lavoratori;
  • di incentivare le microimprese e le piccole imprese operanti nel settore della produzione agricola primaria dei prodotti agricoli per l’acquisto di nuovi macchinari ed attrezzature di lavoro caratterizzati da soluzioni innovative per abbattere in misura significativa le emissioni inquinanti, ridurre il livello di rumorosità o del rischio infortunistico o di quello derivante dallo svolgimento di operazioni manuali, ciò al fine di soddisfare l’obiettivo del miglioramento del rendimento e della sostenibilità globali dell'azienda agricola mediante una riduzione dei costi di produzione o il miglioramento e la riconversione della produzione assicurando, al contempo, un miglioramento delle condizioni di salute e sicurezza dei lavoratori.

Con l’Avviso pubblico Isi 2017 Inail mette a disposizione circa 250 milioni di euro per tutta l'Italia (circa 17 MLN in Sicilia)  suddivisi in 5 Assi di finanziamento, differenziati in base ai destinatari e secondo le modalità di cui all’Avviso pubblico IsI 2017.
I finanziamenti sono a fondo perduto e vengono assegnati fino a esaurimento delle risorse finanziarie, secondo l’ordine cronologico di ricezione delle domande.
Il contributo viene erogato in conto capitale e varia in base all’Asse di finanziamento. Nell’Avviso pubblico Isi 2017 sono specificati i parametri e gli importi minimi e massimi finanziabili.

I soggetti destinatari dei contributi sono le imprese, anche individuali, ubicate su tutto il territorio nazionale iscritte alla Camera di Commercio Industria, Artigianato ed Agricoltura.

Sono ammessi a contributo progetti ricadenti in una delle seguenti tipologie:

Asse 1 per i progetti di investimento e per i progetti per l’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale 
Asse 2 per i progetti per la riduzione del rischio da movimentazione manuale dei carichi (MMC)
Asse 3 per i progetti di bonifica da materiali contenenti amianto (di cui all’Allegato 4) 3.748.784,00 Euro

 

Asse 4 per i progetti per micro e piccole imprese operanti in specifici settori di attività

Asse 5 per i progetti per le micro e piccole imprese operanti nel settore della produzione agricola primaria dei prodotti agricoli (Asse 5.1: generalità delle imprese agricole; Asse 5.2: riservato ai giovani agricoltori)

Il finanziamento è costituito da un contributo in conto capitale pari al 65% delle spese sostenute dall’impresa per la realizzazione del progetto, al netto dell’Iva, nei termini stabiliti dagli Avvisi regionali (40-50% per l'asse 5).
La domanda dovrà essere caricata dal 19/04 al 31/05/2018; dovrà quindi essere presentata in modalità telematica, con successiva conferma tramite Posta Elettronica Certificata, come specificato negli Avvisi regionali, nel giorno ed ora stabiliti da Inail con successivo avviso.

Fonte: INAIL                 vedi qui i dettagli                chiedi qui maggiori informazioni

COMMENT   0

DOPO IL 31/05/2013 OBBLIGO DEL DVR ANCHE SOTTO I 10 DIPENDENTI

DOPO IL 31/05/2013 OBBLIGO DI REDAZIONE DEL D.V.R. (DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI) PER TUTTE LE ATTIVITA’ CON MENO DI 10 LAVORATORI

 

La proroga introdotta con la legge 228/2012 sembrava indicare il 30 giugno 2013 come data limite per la validità dell'autocertificazione della Valutazione dei Rischi (prevista dall'art. 29 comma 5 del D.Lgs. 81/2008), effettuata dalle imprese che occupano meno di 10 dipendenti.

In realtà, il Ministero del Lavoro ha chiarito che la scadenza effettiva è il 31/05/2013.

COMMENT   0
Leggi tutto: DOPO IL 31/05/2013 OBBLIGO DEL DVR ANCHE SOTTO I 10 DIPENDENTI
Vai all'inizio della pagina